Comunicato stampa dell'Associazione

Pinerolo, 26 ottobre 2004

“Il disegno di legge presentato ieri al Senato dal Presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga rappresenta davvero quel giusto riconoscimento morale e politico per tutti noi “gladiatori”: questo il commento di Giorgio Mathieu, presidente dell’Associazione Italiana Volontari Stay Behind che riunisce una parte dei 622 volontari che hanno preso parte alla struttura militare speciale sorta negli anni ’50, costituita nell’ambito dei paesi aderenti all’Alleanza Atlantica e che fu disciolta dal governo italiano il 27 novembre 1990.

“Il riconoscimento dello status giuridico di militari per tutti coloro che avevano dato la loro consapevole disponibilità per servire la Patria nella malaugurata ipotesi di invasione nemica del territorio italiano “ prosegue Mathieu, “ sancirà politicamente anche quanto è già stato statuito in via definitiva dalla Corte d’Assise di Roma con la sentenza del luglio 2001: e cioè la piena liceità e legittimità della struttura”.

“Il sostegno e l’amicizia” dice Mathieu “del sen. Cossiga, nostro Socio d’Onore, e la  determinazione della nostra associazione arriveranno così a sconfiggere il tentativo, condotto da una parte della sinistra, di cancellare con il silenzio dopo tanta disinformazione, il riconoscimento della legittimità e l’estraneità della struttura a qualsiasi attività illecita negli oltre 40 anni della sua esistenza. Il convegno che avrà luogo il 5 novembre a Pinerolo, prov. Torino, e che ha come tema “La vicenda Gladio: disinformazione e verità storica” servirà anche a precisare quali saranno  i passi che l’associazione dovrà fare a sostegno dell’iniziativa parlamentare di Cossiga”.