Cossiga: riconoscere servizio ai militari di Gladio. Comunicato del portavoce del sen. Cossiga

Senato della Repubblica

COMUNICATO STAMPA

 

Il Portavoce del Presidente Emerito della Repubblica Sen. Francesco Cossiga rende noto quanto segue:

“Nobile e forte – ha affermato il Senatore a Vita – è stato il discorso pronunciato dal Presidente della Repubblica per le celebrazioni del 25 Aprile, Festa della Liberazione, e  con il quale il ricordo dei militari, dei partigiani, di semplici civili, di popolazioni intere vittime della violenza nazifascista durante la Resistenza, è divenuto “memoria condivisa” di tutti gli italiani e parimenti condivisa è divenuta la pietà per coloro che caddero tra le fila delle forze armate della Repubblica di Salò e per le famiglie che li ricordano. A questo nobile messaggio, e agli alti valori che esso contiene, hanno aderito sia il leader della Maggioranza e Presidente del Consiglio dei Ministri, Onorevole Silvio Berlusconi, che il leader dell’opposizione, Onorevole Dario Franceschini.

In questo clima di concordia e di condivisione storica, il Presidente Emerito ha ritenuto opportuno ripresentare un Disegno di legge con il quale viene riconosciuto, senza alcun beneficio economico, il servizio prestato dagli appartenenti alla disciolta struttura paramilitare italiana, nota in Italia come “Gladio”, inquadrata nell’organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord.

L’articolo 3 del Disegno di legge sancisce l’equiparazione dell’Associazione italiana volontari Stay Behind, costituita in data 4 febbraio 1994 tra gli appartenenti alla disciolta struttura, alle altre associazioni d’arma riconosciute dal Ministero della difesa.

Il disegno di legge è stato inviato per l’eventuale adesione a tutti i Senatori, nonché a tutti i Deputati con l’invito a presentare alla camera un’analoga proposta di Legge.

 

 Roma, 27 aprile 2009