CRONOLOGIA CASO GLADIO: fatti e misfatti!

 

comunicato stampa

27 Aprile 1995

 

L'avv. Giorgio BRUSIN, Presidente della ASSOCIAZIONE ITALIANA VOLONTARI STAY BEHIND e Vice Presidente della ASSOCIAZIONE PARTIGIANI OSOPPO, con riferimento al 5O Anniversario della Liberazione, celebratosi a Udine marted 25 aprile,

precisa quanto segue:

  • L'Associazione ha appreso con sdegno la notizia che un gruppuscolo di giovani "estremisti di sinistra" ha vilmente tentato di contestare con cartelli, slogan, fischi e bandiere rosse, l'orazione ufficiale della prof. Paola DEL DIN, partigiana della Osoppo, Medaglia d'Oro della resistenza e sorella della Medaglia d'Oro, pure al valor partigiano, Renato DEL DIN, caduto eroicamente in uno scontro a fuoco nell'aprile del '44.

  • L'Associazione esprime a Paola DEL DIN, sua "socia ad honorem" assieme alle altre Medaglie d'Oro della Resistenza Com.te Edgardo SOGNO e Gen. Alberto LI GOBBI, la propria fraterna solidariet per 1'inqualificabile aggressione subita.

  • Addita al disprezzo della pubblica opinione tale vergognosa aggressione della peggiore marca fascista, che avvilisce ed infanga quei valori ideali della Resistenza, per i quali Paola Del Din ha combattuto ed il fratello Renato ha fatto sacrificio della propria vita.

  • Afferma con forza che GLADIO - STAY BEHIND costituiva non 1'antitesi, ma la continuit della Resistenza, per la disponibilit dei suoi arruolati a battersi ancora nella sventurata eventualit di una occupazione del territorio nazionale da parte di potenze od eserciti stranieri.

Questo il vero e solo fascismo da contrastare oggi, quello cio di gruppuscoli intolleranti e velleitari, che pretendono con la violenza di impedire il libero e civile dibattito delle idee, conquista inalienabile della guerra di Liberazione.

 f.to Avv. Giorgio Brusin