CRONOLOGIA “CASO GLADIO”: fatti e misfatti!

    02/08/90                       Il PCI presenta alla Camera O.d.G su “Struttura Parallela Occulta”
 

 Atti Parlamentari

-68619-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

 

RESOCONTO STENOGRAFICO

512

SEDUTA DI GIOVEDÌ 2 AGOSTO 1990

PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE ALDO ANIASI

INDI

DEL PRESIDENTE LEONILDE lOTTI

INDICE

 

 

pag.

 

 

pag.

 

Missioni  .......................................................................

68623  

Disegni di legge di conversione:
  - (Annunzio)
  ...............................................

68696

 

Dichiarazione di urgenza di  una proposta di legge  .............................................................................

68623

 

  - (Assegnazione a Commissione in sede referente ai sensi dell'articolo 96bis del regolamento)  .......

68696

 

Assegnazione di progetti di legge a  Commissioni in sede legislativa  .......................................................

68623

 

  - (Cancellazione dall'ordine del giorno per decadenza del relativo decreto legge) ..................

68708

 

Disegni di legge:
  - (Annunzio) ......................................

68707

 

Disegno di legge di conversione (Discussione e approvazione):

 
 

  - (Approvazione in Commissione)..

68707

 

S. 2298 — Conversione in legge, co n
modificazioni, del decreto-legge 4
giugno 1990, n. 129, recante disposizioni
in materia di fiscalizzazion e
degli oneri sociali e di sgravi contributivi
nel Mezzogiorno (approvato
dal Senato) (4952).

 

 

  - (Assegnazione a Commissione in sede referente)

68708

 

 

  - (Rimessione all'Assemblea)

68709

 
 

  - (Trasferimento dalla sede referente alla sede legislativa)

68623

 
 

  - (Trasmissione dal Senato)

68707

 
   
 

 Atti Parlamentari

-68620-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

 

 

pag.

 

 

pag.

 

PRESIDENTE ................. 68671, 68672, 68674, 68678, .................................................................. 68679, 68680

68681

 

MELLINI MAURO (FE) ..............................................

68690
  BORRUSO ANDREA (DC), Relatore ............. 68671, ................................................................. 68674 , 68678 68679   NICOTRA BENEDETTO VINCENZO (DC) .............. 68692
  COLUCCI GAETANO (MSI-DN) ................... 68679 68680   Russo FRANCO (Misto) .................................  68688 68691
  D'ACQUISTO MARIO (DC), Presidente della V Commissione ................................................................ 68678   TASSI CARLO (MSI-DN) ........................................... 68685
  DONAT-CATTIN CARLO, Ministro del lavoro e della previdenza sociale ....................... 68672, 68674 68679   VIOLANTE LUCIANO (PCI) ...................................... 68695
  PALLANTI NOVELLO (PCI) ..................................... 68679  

Proposte di legge (Seguito della discussione):

FIANDROTTI ed altri : Norme penali per reprimere il bracconaggio (61);
FIANDROTTI Norme per il recepimento della direttiva n . 79/409/CEE sulla conservazione degli uccelli selvatici (626);
LODIGIANI Norme per il recepimento della direttiva
79/409/CEE sulla conservazione degli uccelli selvatici (745);
GROSSO e PROCACCI: Sospensione dell'attività venatoria per cinque anni su tutto il territorio nazionale (1832);
MARTINAZZOLI ed altri : Recepimento delle direttive comunitarie 79/409 e 85/411 concernenti la conservazione degli uccelli selvatici (3185);
MARTELLI ed altri : Norme per la conservazione
e tutela del patrimonio faunistico (3669);
MINOCCI ed altri: Legge-quadro sulla protezione della fauna selvatica e sulla regolamentazione della caccia e recepimento delle direttive CEE 79/409 e 85/411, con i relativi annessi (3721);
DIGLIO e CRISTONI: Norme per la tutela e valorizzazione della fauna selvatica e per la disciplina dell'attività venatoria (3874);
ANIASI ed altri : Norme per la gestione del territorio nazionale ai fini dell'incremento della fauna, della tutela dell'ambiente e per la regolamentazione della caccia nell'ambito delle disposizioni internazionali e comunitarie (4143); SCOTTI VINCENZO ed altri: Norme per la tutela dell'ambiente, della fauna selvatica e per la regolamentazione della caccia (4271);

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE:
Protezione della fauna selvatica e regolamentazione della caccia (4402);
BASSANINI e TESTA ENRICO: Disposizioni transitorie per la disciplina dell 'attività venatoria (4467) ; BERSELLI ed altri : Norme per la gestione del territorio nazionale

 
  REBECCHI ALDO (PCI) ............................................. 68680    
  SANFILIPPO SALVATORE (PCI) ............................ 68672    
  Proposte di legge:      
  (Annunzio) ................................................................... 68706    
  (Approvazione in Commissione) .............................. 68707    
  (Assegnazione a Commissione in sede legislativa ai sensi dell'articolo 77 del regolamento) ................. 68708    
  (Assegnazione a Commissione in sede referente).. 68708    
  (Ritiro) ........................................................................... 68707    
  (Trasferimento dalla sede referente alla sede legislativa) .................................................................... 68623    
  (Trasmissione dal Senato) ......................................... 68707    
  Proposta di legge costituzionale :      
  (Annunzio) ................................................................... 68706    
  Proposta di inchiesta parlamentare:      
  (Annunzio) ................................................................... 68707    
  Proposta di legge (Discussione) :      
  NICOTRA ed altri : Delega al Presidente della Repubblica per la concessione di indulto (4401)      
  PRESIDENTE ..... 68682, 68683, 68685, 68687 ,68688, .......68689, 68690, 68691, 68692, 68693, 68694, 68695 68696    
  ALAGNA EGIDIO (PSI) ............................................. 68692    
  BONINO EMMA (FE) ................................................ 68694    
  CAPRIA NICOLA (PSI) ............................................. 68691    
  CARRUS NINO (DC) .68692, 68693 .......................... 68696    
  CASTIGLIONE FRANCO Sottosegretario d i Stato per la grazia e la giustizia ................................  68683 68693    
  FINOCCHIARO FIDELBO ANNA MARIA
(PCI) ..............................................................................
68683    
  FRACCHIA BRUNO (PCI) ........................................ 68687    
  GORGONI GAETANO (PRI) ..................................... 68689    
  GUIDETT1 SERRA BIANCA (DP) .......................... 68687    
  MASTRANTUONO RAFFAELE (PSI), Relatore ............................................................................. 68682 68693    
           
 

 Atti Parlamentari

-68621-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

    pag.     pag.
  ai fini della tutela dell'ambiente e per la regolamenta     RODOTA' STEFANO (Sin. Ind.) ............................... 68654
  zione della caccia (4577).     RONCHI EDOARDO (Misto) ..................................... 68669
  PRESIDENTE ............................  68697, 68699, 68703 68704   Russo FRANCO (Misto) ...................................68624 68656
  ANGELINI PIERO, Sottosegretario di Stato per     SALVOLDI GI\NCARLO (Verde) .............................. 68654
  l'ambiente ........................................................... 68699 68703   SCOTTI VINCENZO (DC) .................................68654 68667
  MARTINO GUIDO (PRI), Vicepresident e della XIII     TREMAGLIA PIERANTONIO MIRKO (MSI-DN). 68630
  Commissione .....................................................  68699 68703   VALENSISE RAFFAELE (MSI-DN) ......................... 68670
  TAMINO GIANNI (Misto) ......................................... 68704   VIOLANTE LUCIANO (PCI) ................68634, 68654 68663
  Interrogazioni e mozione:     Corte dei conti:  
  (Annunzio) ................................................................... 68710   (Trasmissione di documenti) ...................................... 68709
  Interrogazione :     Richieste ministeriali di parere parlamentare ...... 68710
  (Apposizione di una firma) ......................................... 68710   Risposte scritte ad interrogazioni :  
  Risoluzione:     (Annunzio) .................................................................... 68710
  (Annunzio) .................................................................... 68710   Sui lavori della Camera :  
  Auguri per le ferie estive:     PRESIDENTE ................................................................ 68704
  PRESIDENTE ................................................................ 68704   Sull'ordine dei lavori:  
  Commissione parlamentare d'inchiesta:     PRESIDENTE ..................................................... 68681 68682
  (Trasmissione di una relazione) ................................. 68709   CAPPIELLO AGATA ALMA (PSI) .......................... 68681
  Comunicazioni del Governo, mozioni, interpellan     CARRUS NINO (DC) ................................................... 68681
  ze e interrogazioni sulla recente sentenza di     MELLINI MAURO (FE) .............................................. 68682
   Bologna e sul servizio televisivo concernente i     PEDRAZZI CIPOLLA ANNA MARIA (PCI) .......... 68682
  presunti rapporti tra i servizi segreti stranieri     Russo FRANCO (Misto) ............................................. 68681
   e la loggia P2  (Seguito della discussione):     Votazione finale di un disegno di legge di  
 

PRESIDENTE ... 68624, 68630, 68634, 68641, 68642,

 

  conversione .................................................................. 68681
  68645, 68650, 68654, 68656, 68658, 68662, 68663,  

 

Votazione nominale .................................................... 68669
  68665, 68666, 68667, 68668, 68669, ....................68670

68671

     
  ANDREOTTI GIULIO, Presidente del Consiglio dei

 

  Allegato A :  
  ministri ..................................................... 68646, 68652

68667

  (Dichiarazione di voto finale dell'onorevole Aldo  
  BERSELLI FILIPPO (MSI-DN) ........................ 68647

68642

  Rebecchi sul disegno di legge n . 4952:   
  BINETTI VINCENZO (DC)  ........................................ 68665   Conversione in legge, con modificazioni, del  
  CICCIOMESSERE ROBERTO (FE) ............................ 68665   decreto legge 4 giugno 1990, n. 129,  
 

CIPRIANI LUIGI (DP) ..................................................

68634

  recante disposizioni in materia di fiscalizzazione  
  COSTA RAFFAELE (PLI) ........................................... 68641   degli oneri sociali e di sgravi contributivi nel  
  D'AMATO LUIGI (FE) ................................................ 68670   Mezzogiorno) ................................................................ 68711
  GITTI TARCISIO (DC) ................................................ 68666      
  MATTIOLI GIANNI FRANCESCO (Verde) ............. 68660   Allegato B:  
  MELLINI MAURO (FE) ................................... 68654 68668   (Considerazioni aggiuntive alla relazione  
  PIRO FRANCO (PSI) ................................................... 68662   dell'onorevole Raffaele Mastrantuono sulla  
  QUERCINI GIULIO (PCI) ............................................. 68654   proposta di legg e NICOTRA ed altri:  
  RAVAGLIA GIANNI (PRI) ......................................... 68663   Delega al Presidente della Repubblica per la  
  Rizzo ALDO (Sin. Ind.) ................................................ 68658   concessione di indulto (4401) ..................................... 68713
           
   
 

 Atti Parlamentari

-68650-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

 

Nessuno può essere autorizzato ad agire diversamente. Certo, nessuno avrà mai la copertura del Governo, se non si atterrà scrupolosamente al proprio dovere (Applausi dei deputati dei gruppi della DC, del PSI, del PRI, del PSDI e liberale) .

PRESIDENTE. Avverto che sono state presentate le seguenti risoluzioni, che sono state distribuite in fotocopia: «La Camera, ascoltata la relazione del Presidente del Consiglio dei ministri; ritenuta la stessa insufficiente sia nella parte informatrice che in quella politica, soprattutto dopo che la sentenza della corte di appello di assise di Bologna ha confermato la incapacità delle istituzioni di individuare i colpevoli delle orribili stragi che hanno dilaniato l'Italia negli ultimi anni ;  constatato che a Bologna come a Milano, a Brescia e Val di Sambro è stato clamorosamente smentito il teorema della «strage fascista» che, colpevolmente avallato da una individuata propaganda di parte, ha determinato una incivile persecuzione a carico di cittadini, oggi riconosciuti vittime di aggressioni politiche e giudiziari e che potevano essere evitate con una corretta gestione dell 'amministrazione della giustizia; confermato l'omaggio alle vittime della strage, la solidarietà alle loro famiglie e ribadita l'esigenza di far luce sulle tram e che in quegli anni hanno imbarbarito la
vita civile del Paese;

impegna il Governo

a) ad adottare con urgenza idonei provvedimenti affinché sia rimosso dalle lapidi affisse a Bologna l'iniquo riferimento alla matrice cosiddetta «fascista» della strage;

b) a rendere pubblici i documenti contenuti negli archivi dei servizi segreti di sicurezza relativi direttamente ed indirettamente ai fatti di strage, ivi compresa la eventuale documentazione proveniente da tutti i paesi stranieri;

c) a individuare con tutti gli strumenti istituzionali, esistenti o da realizzarsi con le necessarie riforme, i modi e le procedure per rendere concreta la impermeabilità delle strutture giuridiziarie e amministrative a garanzia dei princìpi non rinunziabili dell'indipendenza e dell'autonomia della funzione giurisdizionale e della imparzialità dell'amministrazione .

(6-00135)

«Rauti, Servello, Abbatangelo,Alpini, Baghino, Berselli, Caradonna, Colucci Gaetano, Del Donno, Fini, Franchi, LoPorto, Macaluso, Maceratini, Manna, Martinat, Massano, Matteoli, Mennitti, Mitolo , Nania, Parigi, Parlato, Pazzaglia, Pellegatta, Poli Bortone, Rallo, Rubinacci, Sospiri, Staiti di Cuddia delle Chiuse, Tassi, Tatarella, Trantino, Tremaglia, Valensise» ;

«La Camera,
premesso che dagli atti della Commissione parlamentare d'inchiesta sulle deviazioni del giugno-luglio 1964 e della Commissione d'inchiesta sulla loggia massonica P2 risulta l'esistenza di una struttura parallela ed occulta che avrebbe operato all'interno del nostro servizio segreto militare con finalità di condizionamento della vita politica del Paese ; che in molte inchieste giudiziarie condotte a partire dal 1974 è in più riprese emersa l'esistenza di questo organismo occulto; che dell'esistenza di tale organismo hanno parlato il generale Giovanni De Lorenzo, capo del SIFAR dal 1956 al 1962, il generale Vito Miceli, capo del SID dal 1970 al 1974, il generale Gian Adelio Maletti , capo dell'ufficio D del SID dal 1971 al 1974, il generale Siro Rossetti, già autorevole esponente del SID in quegli stessi anni, nonché imputati o testimoni in procedimenti per fatti di terrorismo, tra cui il colonnello Amos Spiazzi e Vincenzo Vinciguerra;

 

 Atti Parlamentari

-68651-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

 

che il generale Miceli nel 1977 dinanzi alla corte d'Assise di Roma, ad una domanda postagli dal presidente rispose: «Lei in sostanza vuoi sapere se esiste un organismo segretissimo nell'ambito del SID. . . c'è ed è sempre esistita una particolare organizzazione segretissima, ed è conosciuta anche dalle massime autorità dello Stato .. .. Se mi chiedete dettagli particolareggiati non posso rispondere : Chiedetelo alle massime autorità dello Stato in modo che possa esserci un chiarimento definitivo...» ; che in serie pubblicazioni specialistiche si è scritto di un protocollo segreto del 1949 che seppure con finalità allora dichiarate legittime, avrebbe preveduto la costituzione di un simile organismo; che dell'organismo occulto sarebbero stati chiamati a far parte esponenti della eversione di destra come risulta dalle medesime fonti sopra indicate; che da alcune recenti notizie risulterebbe che tale organismo occulto si sia avvalso di depositi segreti di armi e di esplosivi gestiti dal nostro controspionaggio d'intesa con la NATO; che quasi tutti i capi dei servizi di sicurezza che si sono succeduti a partire dal 1965 — Giovanni Allavena (1965-1966), generale Vito Miceli (1970-1974), Giuseppe Santovito (1978-1981), al servizio segreto militare; Giulio Grassini (1978-1981), al SISDE, e Walter Pelosi (1978-1981), al CESIS — sono risultati iscritti alla loggia P2; che molti di coloro che hanno favorito gli autori di atti di terrorismo, tra i quali Santovito, Musumeci, e Belmonte sono risultati iscritti alla loggia P2 e facenti dei servizi segreti; che la loggia aveva finalità analoghe a quelle dell'organismo segreto sopracitato e che è stata sciolta con legge per i suoi obiettivi eversivi; che da almeno due deposizioni, agli atti della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla loggia massonica P2, rese da personaggi diversi quali Arrigo Molinari, già vice-questore a Genova e Lex Matteo, ufficiale dell'esercito (sentito quale testimone nel procedimento per la strage alla stazione di Bologna), entrambi iscritti alla

loggia P2, risultano stretti collegamenti tra la loggia stessa e la CIA; che lo stesso Gelli ebbe a dichiarare gi à nel 1945 presso il centro di controspionaggio di Cagliari (come risulta dagli atti della Commissione P2) di aver collaborato con il Counter intelligence corps (il servizio segreto militare americano dell'epoca); che l'attuale situazione internazionale e la legge di scioglimento della loggia P2 non offrono più alcuna ragione per mantenere il silenzio su strutture segrete dirette ad attentare alla sovranità nazionale in nome di una pretesa ragion di Stato internazionale; impegna il Governo ad informare il Parlamento entro 60 giorni in ordine all'esistenza, alle caratteristiche e alle finalità dell'organismo sopra indicato».

(6-00136)

«Quercini, Violante,
Tortorella,
Pedrazzi Cipolla,
Macciotta,
Ferrara, Taddei, Ghezzi,
Bellocchio,
Serra Gianna, Pacetti,
Barbieri» ;

«La Camera,
udite le comunicazioni del Governo rese dal Presidente del Consiglio dei ministri preso atto della disponibilità del Governo, già manifestata in occasione della discussione in Senato della relativa proposta di legge, ad estendere la non opponibilità del segreto di Stato ai fatti di terrorismo ed ai delitti di strage; preso atto dell'impegno del Governo ad operarsi affinché tale proposta di legge venga al più presto definitivamente approvata; preso atto della volontà del Governo di compiere ogni sforzo possibile per pervenire a fare chiarezza sui delitti di strage rimasti sinora impuniti, in particolare intensificando la collaborazione internazionale;

 

 Atti Parlamentari

-68652-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

 

ribadita la necessità che la Commissione parlamentare di indirizzo e vigilanza sul servizio pubblico radiotelevisivo inviti la concessionaria RAI, attraverso gli organi a ciò preposti, a verificare che sia rispettato, a differenza di quanto avvenuto recentemente, il criterio professionale di controllo scrupoloso, anche attraverso il confronto di posizioni diverse, dell'attendibilità delle fonti, prima della messa i n onda di una trasmissione, al fine di evitare ogni forma di allarmismo sociale e di gratuito discredito dell'immagine del nostro paese, nonché turbative nelle relazioni internazionali,

invita il Governo

a perseverare negli sforzi volti a fornire alla magistratura tutto il supporto ritenuto utile e necessario per la ricerca della verità e, in questo quadro, a prestare ai giudici, come del resto è stato ribadito dal Presidente del Consiglio, la più ampia e incondizionata collaborazione; ad impegnarsi perché la magistratura sempre, anche quando si tratta di affrontare inchieste dalla rilevante valenza politica, possa vedere difesa la propria indipendenza e serenità di giudizio;

a favorire, mediante opportune iniziative, gli adattamenti normativi a strutturali volti a fare in modo che la tutela dell'interesse alla sicurezza dello Stato, che occorre salvaguardare, trovi puntuale riscontro e naturale completamento nell'esigenza di giungere alla verità e d i rendere giustizia; ad intensificare la collaborazione in atto con i governi degli Stati amici ed alleati al fine di disporre di tutti i contributi esistenti, utili per l'accertamento degli eventuali collegamenti internazionali dei fatti eversivi verificatisi in Italia; a proseguire nell'azione intrapresa affinché, nel quadro del nuovo clima instauratosi nel nostro Continente, vengano intensificati i contatti con governi dell'Est europeo, al fine di acquisire gli elementi d'informazione e di documentazione eventualmente disponibili sugli stessi fatti;

a mantenere informato il Parlamento dei risultati conseguiti in relazione all'azione svolta .

(6-00137)

 «Scotti Vincenzo, Capria, Del
Pennino, Battistuzzi, Caria» .

Avverto inoltre che le mozioni Capria n . 1-00423, Maceratini n. 1-00424 e Scotti Vincenzo n. 1-00429 sono state ritirate dai presentatori. Chiedo al Governo di esprimere il parere sulle residue mozioni e sulle risoluzioni presentate. GIULIO ANDREOTTI, Presidente del Consiglio dei ministri.

Signor Presidente, per quanto riguarda la mozione Occhetto n. 1-00418, prescindendo dalle premesse, per ciò che riguarda la seconda parte e cioè l'impegno del Governo a mettere a disposizione entro 60 giorni tutte le notizie che siano direttamente o indirettamente collegate alle stragi, compresa quella di Ustica, da parte mia non vi è alcuna difficoltà . Noi metteremo a disposizione tutto ciò che abbiamo.

In merito all'impegno per il Governo «ad assumere immediati contatti con i paesi dell'est nei cui archivi si ha motivo di ritenere che siano custodite notizie ( . . .)»,  Si tratta di una cosa che abbiamo già fatto. Averne discusso pubblicamente può aiutare quei paesi a corrispondere alle nostre richieste.

Circa l'impegno per il Governo «ad assumere analoghi contatti con le autorità USA in relazione a rapporti anche finanziari di funzionari e operatori della CIA con Licio Gelli ed altre persone coinvolte (. . .)», si tratta anche qui di una cosa che abbiamo già fatto e ieri stesso ne ho dato contezza, per alcuni aspetti . Non lesineremo altre possibilità per avere notizie in tale direzione.

Vi è poi l'impegno per il Governo «ad agevolare, per quanto è nelle sue prerogative, il corso delle proposte di legge relative
alla temporaneità del segreto di Stato e al rafforzamento dei poteri del Comitato parlamentare sui servizi di sicurezza». Sono d'accordo su questo, con l'aggiunta che mi

 

 Atti Parlamentari

-68653-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

 

riservo di fare delle proposte per la modifica dei servizi stessi.
Pertanto, signor Presidente, accolgo il dispositivo di questa mozione.

In ordine al dipositivo della mozione Mellini n. 1-00421 (mi riferirò soltanto alla parte dispositiva in quanto la premessa è troppo lunga), sono d'accordo sul fatto d i chiedere agli stati esteri di darci tutta la loro possibile collaborazione e documentazione.

PRESIDENTE. Signor Presidente del Consiglio, come lei avrà notato, in questa mozione vi sono tre «impegna».

GIULIO ANDREOTTI, Presidente del Consiglio dei ministri.
Signor Presidente, sono d'accordo sul contenuto del primo «impegna». Non ci sono obiezioni. Per quanto riguarda quello del secondo «impegna», non posso accettare la frase:
«(...) far cessare prassi, metodi ed atteggiamenti che hanno caratterizzato la cosiddetta giustizia dell'emergenza». Ciò non rientra nei nostri poteri e quindi non posso accoglierlo; dovrei sapere bene di cosa si tratta e quali siano i metodi che lo Stato può correggere per non avere la «giustizia dell'emergenza».

Quindi, signor Presidente, ripeto di non avere obiezioni per il primo ed il terzo «impegna», mentre non posso accettare il contenuto del secondo per la frase cui ho fatto riferimento. Per quanto riguarda la mozione Arnaboldi n. 1-00422, sono d'accordo, perché, in modo particolare per quanto riguarda il segreto di Stato, vi è un testo approvato dal Senato, ora all'esame della Camera, al quale il Governo ha dato la sua adesione.

Sono d'accordo (non vi sono obiezioni) sulla mozione Rodotà  n . 1-00427.

Per quanto riguarda la mozione Lanzinger n. 1-00431, non ho obiezioni da muovere fino al penultimo comma della stessa, anche se si dovrebbe dire «eventuali responsabilità», perché le responsabilità non si possono dare per acquisite.

Infine, nell'ultimo comma si fa riferimento a «episodi di indagine sui rapporti tra CIA e P2 compiuti da giornalisti con

alto senso di deontologia professionale»; sarei d'accordo, ove ciò riguardasse quei giornalisti che abbiano alto senso di deontologia professionale. Per altro siccome una tale affermazione, oggi, sarebbe riferita all'episodio del quale ci occupiamo, sono totalmente contrario a questa parte. Per il resto sono d'accordo.

Per quanto riguarda la risoluzione Rauti n. 6-00135, vi è la questione della lapide ed io non ho alcuna difficoltà a togliere l'aggettivo «fascista»,  però ne avrei ad aggiungere l 'aggettivo «di Stato».

PIERANTONIO MIRKO TREMAGLIA. Non c'è scritto che dobbiamo aggiungere l'aggettivo «di Stato».

GIULIO ANDREOTTI, Presidente del Consiglio dei ministri. Prima ho sentito echi da una parte e dall'altra, quindi si cambi pure la lapide; per il resto non ho obiezioni.

La risoluzione Quercini, n. 6-00136 concerne un problema di carattere militar e collegato alle ipotesi, formulate in anni lontani, che l 'Italia potesse essere oggetto di occupazione in caso di guerra.

Vorrei far presente alla Camera — e spero che l'onorevole Nicolini non consideri ciò che sto per dire come un diversivo — che parlando della Nato con il primo ministro dell'Ungheria ebbi modo di dirgli che pur avendo ricoperto per otto anni l'incarico di ministro della difesa non avevo mai visto una sola programmazione di attacco, essendo quelli della Nato progetti di difesa . Il primo ministro Antall ammise che avevo ragione e ricordò che in occasione del suo servizio militare l'esercitazione di quell'anno simulava l 'occupazione della Valle Padana.

Quindi, non è cattiva volontà. Ma dal momento che si tratta di una questione strettamente legata in passato a problemi militari, penso che sia bene che se ne occupi la Commissione, dove possono essere forniti con più facilità tutti gli elementi, contrariamente a quanto potrebbe accadere in una situazione come questa, nella quale si dovrebbe improvvisare.

LUCIANO VIOLANTE. Chiedo di parlare .

 

 Atti Parlamentari

-68654-

Camera dei Deputati

 

X LEGISLATURA - DISCUSSIONI - SEDUTA DEL 2 AGOSTO 1990

 

PRESIDENTE. Ne ha facoltà .
LUCIANO VIOLANTE. Onorevole Andreotti siamo disponibili a modificare la formula «fornire al Parlamento» in «fornire alla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle stragi» .
GIULIO ANDREOTTI, Presidente del Consiglio dei ministri. Con questa modifica accetto la risoluzione Quercini ed altri n.
6-00136, dal momento che si tratta di fatti che è bene siano vagliati in una sede meno pubblica.
Infine, il Governo accoglie la risoluzione Scotti n . 6-00138 e ringrazia i colleghi che l'hanno illustrata ed appoggiata.
PRESIDENTE. Chiederò ora ai presentatori delle mozioni e delle risoluzioni se insistano sulla votazione dei loro documenti.
Onorevole Violante, insiste per la votazione della mozione Occhetto ed altri n . 1-00418, di cui è cofirmatario, accolta dal Governo in tutte le sue parti ?
LUCIANO VIOLANTE.  Non insisto, signor Presidente.
PRESIDENTE. Onorevole Mellini, insiste per la votazione della sua mozione n. 1-00421, di cui il governo ha accolto il primo ed il terzo capoverso del dispositivo?
MAURO MELLINI. Non essendo stata accolta dal Governo la mozione nella sua interezza, insisto per la votazione, signor
Presidente.
PRESIDENTE. Onorevole Cipriani, insiste per la votazione della mozione Arnaboldi n. 1-00422, di cui è cofirmatario, il cui dispositivo è stato accolto dal Governo?
LUIGI CIPRIANI.  Non insisto, signor Presidente.
PRESIDENTE. Onorevole Rodotà, insiste per la votazione della sua mozione n.

1-00427, il cui dispositivo è stato accolto dal Governo?

STEFANO RODOTÀ. Sì, signor Presidente.

PRESIDENTE. Onorevole Salvoldi, insiste per la votazione della mozione Lanzinger n. 1-00431, di cui è cofirmatario , parzialmente accolta dal Governo?

GIANCARLO SALVOLDI. Insistiamo per la votazione dell'ultimo capoverso del dispositivo, signor Presidente, dalle parole «ad adoperarsi affinché» alla fine.

PRESIDENTE. I presentatori insistono per la votazione della risoluzione Rauti n . 6-00135, accettata dal Governo ?
RAFFAELE VALENSISE. Non insistiamo, signor Presidente.
PRESIDENTE. Onorevole Quercini, insiste per la votazione della sua risoluzione n. 6-00136, che il Governo ha accettato avendone i presentatori riformulato nel modo seguente il dispositivo: «Impegna il Governo ad informare la Commissione parlamentare d'inchiesta sulle stragi entro 60 giorni in ordine all'esistenza, alle caratteristiche ed alle finalità dell 'organismo sopra indicato»?

GIULIO QUERCINI. Insistiamo per la votazione, signor Presidente .

PRESIDENTE. Onorevole Scotti, insiste per la votazione della sua risoluzione n . 6-00137?

VINCENZO SCOTTI.  Sì, signor Presidente.

PRESIDENTE. Sta bene. Passiamo alle dichiarazioni di voto sulle mozioni e risoluzioni presentate.
Ha chiesto di parlare per dichiarazione di voto l'onorevole Cicciomessere. Ne ha facoltà.