CRONOLOGIA “CASO GLADIO”: fatti e misfatti!

 

08/02/95     L’Ass. Italiana Volontari S/B comunica alla stampa le iniziative prese (querele a PRC e Cossutta) e segnatamente:

1. Manifesto di Rifondazione Comunista

 

I GLADIATORI

NON SONO PATRIOTI

E’ una colossale mistificazione far rientrare i loro obiettivi come atti patriottici.

I Patrioti sono  stati i resistenti facenti parte del vasto movimento contro la dittatura fascista e l’occupazione e la barbarie nazista, per l’indipendenza nazionale.

Gladio era invece una organizzazione segreta ed
eversiva anticomunista, al servizio dello straniero con
il compito dichiarato di annientare i comunisti.

 I gladiatori pertanto, hanno agito illegalmente, al di fuori delle istituzioni e contro la Costituzione e la Repubblica.

 SONO DEI TRADITORI

DELLA PATRIA

 L’on. Cossutta quindi, nel corso della trasmissione di
RAI 3 “Milano-Italia” del 2 giugno u.s. ha detto la verità.

agosto ‘94

PARTITO DELLA
RIFONDAZIONE COMUNISTA
FEDERAZIONE DI UDINE