Vittorio Leschi č nato il 25 settembre 1931 a Bagnoli della Rosandra (S. Dorligo della Valle) in Provincia di Trieste - residente in strada di Guardiella, 5 - 34128 Trieste - tel. 040 52274 e-mail vleschi@tiscali.it -Anzianitą di grado 26 settembre 1987.

Titoli di Studio: Diploma di Geometra (1950); 9° Corso Accademia Militare di Modena e Scuola di Applicazione d'Arma (Artiglieria) di Torino (1952-54, 1954-56);  3° Corso Tecnico- Applicativo presso la Scuola di Artiglieria) (1958); presso Enti diversi vari Corsi di specializzazione; 12° Corso A.F.U.S. (Abilitazione alle Funzioni di Ufficiale Superiore) presso le Scuole di Artiglieria

e di Fanteria (1967); Laurea in Scienze  Strategiche presso l'Universitą degli Studi di Torino (2002).

Attivitą di Servizio: Dal settembre 1956 all'agosto 1976 presso le seguenti Brigate Alpine: "Brigata Julia": Comandante di plotone presso il B.A.R.  "Julia" (1956-57); "Brigata Orobica": Comandante di Sezione di Reparto Comando e Comandante della 51a Batteria del Gruppo "Sondrio", Comandante della 51a Batteria del Gruppo "Vestone" (1957-61); "Brigata Julia": Comandante della 17a Batteria, della Batteria Comando e Servizi, Capo Centro Tiro del Gruppo "Udine" (1961-70); "Brigata Tridentina": Ordine Pubblico in Alto Adige Comandante del "Distaccamento Scaleres" (1966); "Brigata Cadore": Ufficiale "I" del 6° Reggimento Artiglieria da Montagna e Vice Comandante Capo Centro Tiro del Gruppo "Lanzo" (1970-75); "Brigata Taurinense" Comandante del Gruppo "Aosta" (1975-76). Dall'agosto 1976 al settembre 1987 presso l'Accademia Militare di Modena: Comandante dei Corsi Allievi Ufficiali 158° e 160° (1976-78 e 1978-80), Insegnante titolare di Tiro e Comandante del Comando Militare Provinciale di Modena e Reggio Emilia (1976-87).

Onorificenze e Medaglie: Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (27.12.1977), Medaglia Mauriziana per il Merito Militare di 10 lustri di Servizio (23.1.1986), Medaglia Militare d'Argento al Merito di lungo Comando (23.11.1979), Croce d'Oro per Anzianitą di Servizio Militare (16.09.1977).

Libri pubblicati

Pubblicazioni:

  • "Gli Istituti di educazione e di formazione per Ufficiali negli Stati preunitari" in tre tomi (S.M.E. Ufficio Storico, 1994 e 2000);

  • "Le Milizie Triestine   Secoli XVII XIX XX   Le Milizie urbane, civiche, territoriali Le Guardie civiche, nazionali, municipali II C.L.N. e il C.V.L., l'U.O.-DE, l'OF-KMT e la Milizia popolare Le Forze di Polizia della Venezia Giulia" in 4° di foglio (Edizioni della Laguna, 2006);

  • "La Resistenza italiana nella Venezia Giulia (1943-1945)    Fonti archivistiche" (Libreria  Editrice Goriziana, 2008);

  • "La Resistenza patriottica a Trieste 1943-1945", coautori Marina Cattaruzza (autrice di un saggio) Lino Felician, Fabio Forti, Vittorio Leschi autore del Capitolo II "II movimento nazionale sloveno (1868-1943) e la Resistenza slavo-comunista a Trieste (1943-1945)", Stello Spadaro, (Libreria Editrice Goriziana, 2009);

  • "L'8 settembre 1943 e i volti della Resistenza" dai Diari di Marino Colombis, Lino Felician, Giorgio Pugi, Virgilio Covacci, a cura e con un saggio di Vittorio Leschi (Libreria Editrice Goriziana, 2010).

Appartenenza ad Associazioni

  • Socio effettivo dell'Associazione Nazionale della Polizia di Stato;

  • Socio effettivo dell'Associazione Nazionale Alpini;

  • Socio effettivo dell'Associazione Artiglieri d'Italia;

  • Socio simpatizzante dell'Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti, decorati al V. M., Federazione Provinciale di Trieste;

  • Socio aderente dell'Associazione Volontari della Libertą di Trieste,   Federazione Italiana Volontari della Libertą.

  • Fa parte del Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche Storico-Militari (Universitą di Bologna-Ravenna, Milano Cattolica, Milano Statale, Modena, Padova, Pavia, Roma La Sapienza, Roma Tre, Pisa, Siena, Torino).

Gen. B. (ris.) Vittorio Leschi