Paolo STOCCA è nato a Trieste il 5 ottobre 1948.

Nel 1970 ha frequentato il 60° corso AUC presso la Scuola Truppe Corazzate di Caserta.

Assegnato al Reggimento Lagunari “Serenissima” con l’incarico di Comandante di plotone anfibio, nel 1973, a seguito di concorso pubblico per titoli ed esami, è transitato nel Servizio Permanente Effettivo (RS). Ha ricoperto molteplici incarichi sia di comando sia logistici e/o amministrativi dal grado di Sottotenente fino al grado di Colonnello.

E’ stato congedato il 1 maggio 2002 e promosso al grado di Generale di Brigata (ris). Dal 6 aprile 2003 è Presidente della Sezione triestina dell’UNUCI.

Ha frequentato con brillanti risultati numerosi corsi nel campo del sostegno psicologico per i militari di leva e soprattutto nel campo dell’informatica. Ha partecipato, presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia, al primo corso per Ufficiali di Line e Staff per il conseguimento dell’idoneità al grado di Colonnello. L’ultimo incarico ricoperto è stato quello di Capo Ufficio Demanio e Servitù militari del Comando Genio Nord di Padova.

Durante gli anni di servizio svolto presso Reparti Operativi o Addestrativi si è distinto nel campo sportivo raggiungendo lusinghieri risultati sia in campo nazionale che internazionale.

Appassionato praticante di diverse discipline sportive, ha frequentato con profitto vari corsi civili e/o militari di nuoto, paracadutismo, subacquea, sci ed atletica conseguendo anche il diploma di Istruttore Militare di Educazione Fisica presso la Scuola militare di Orvieto.

Nel 2002 ha conseguito il brevetto di tiratore scelto dell’Esercito Tedesco (Argento).

Cresciuto in un ambiente familiare di cultura spiccatamente italiana è tutt’oggi un appasionato studioso della Storia Patria con particolare riguardo ai recenti avvenimenti politico-militari che hanno riguardato la Città di Trieste e l’area Giuliana nel secolo scorso.

Onorificenze: Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare, Croce d’Argento di Lungo Comando, Croce d’Argento per Anzianità di Servizio, Medaglia per intervento durate il terremoto del Friuli.